Conclusa a Torino la seconda edizione di EIA (European Innovation Academy) evento internazionale che ha visto la partnership di Fiat Chrysler Automobiles

FCA
FCA

PAI © FacebookGoogle+TwitterInstagramYouTube – passioneautoitaliane.itPassione Fiat Italia –redazionewm@outlook.com

Sono state settimane d’intenso lavoro per gli ingegneri e gli studenti di marketing ed economia – provenienti dalle più importanti università del mondo – che hanno partecipato alla seconda edizione italiana di EIA, l’European Innovation Academy. Svolta a Torino dal 10 al 28 luglio, EIA è un importante evento internazionale di formazione sull’imprenditorialità a base tecnologica, ospitato nella sede del Lingotto del Politecnico torinese.
In qualità di partner del progetto è stata direttamente coinvolta anche Fiat Chrysler Automobiles: non poteva essere altrimenti, perché FCA ritiene che lo sviluppo di un ecosistema innovativo (che la European Innovation Academy può favorire) rappresenta una bella opportunità per l’evoluzione di alcune competenze e professionalità di cui l’industria automotive ha bisogno. In questo senso, assumono particolare importanza l’evoluzione del concetto di Mobility e l’Industry 4.0, che in FCA rappresentano ormai delle realtà tecnologiche in parte consolidate, e che possono quindi essere temi di stimolo all’imprenditorialità e allo sviluppo di nuove idee e soluzioni.
Per venti giorni gli spazi del Lingotto si sono trasformati in un laboratorio creativo, dove si sono confrontati più di 650 giovani (provenienti da oltre 70 Paesi) e persone che già lavorano in azienda e vogliono sfruttare l’occasione dell’Academy per “accelerare” l’innovazione.
In questo modo, gli innovatori di EIA hanno incontrato mentor e investitori provenienti dalla Silicon Valley e dal territorio regionale e nazionale: tutti hanno messo a disposizione la loro esperienza come strumento e leva per la promozione dell’imprenditorialità a base tecnologica.
L’edizione 2017 di EIA si è chiusa con la presentazione di dieci progetti dei team finalisti scelti tra le quasi 100 idee d’impresa proposte dai giovani innovatori. In questa top ten si è distinto il gruppo ATPC (Active Tire Pressure Control) che ha sviluppato una soluzione per il controllo dinamico della pressione degli pneumatici delle vetture con l’obiettivo di ridurre i consumi e aumentare la sicurezza. Allo sviluppo di questa idea ha partecipato per Fiat Chrysler Automobiles Raffaele Notaro, che lavora in Product Development.
Gli investitori hanno espresso apprezzamento e interesse anche per le due idee proposte da FCA e “prototipate” da gruppi nei quali hanno partecipato giovani talenti che lavorano in azienda. Si tratta di: YouCarIdea, piattaforma per la raccolta di feedback e idee da parte dei clienti per sviluppo di vetture e accessori, di cui hanno fatto parte i colleghi Francesco Baldi (ICT) e Carolina Malagon (Mopar); e Mercurius, soluzione V2X (Vehicles to Everything) particolarmente innovativa, con Marco Evangelista e Andrea Steccanella, entrambi di Product Development.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *